Awwwards
PRIMO RINASCIMENTO ITALIANO

BATTISTERO DI
SAN GIOVANNI

L'arte a Siena del primo Rinascimento

Il punto d’incontro degli artisti del Rinascimento

L’arte a Siena del primo Rinascimento: gli affreschi di Lorenzo di Pietro detto il “Vecchietta e il fonte battesimale di Jacopo della Quercia, Lorenzo Ghiberti e Donatello.
Architettura

La pieve di San Giovanni Battista, affiancata dalla imponente scalinata che sale a piazza Jacopo della Quercia ove si ergono i resti del cosiddetto “Duomo Nuovo”, è stata costruita al di sotto della cattedrale senese, per opera forse del capomaestro Camaino di Crescentino, tra il secondo e il terzo decennio del XIV secolo.

Cicli di affreschi

L’interno, diviso in tre navate con volta ogivale, è completamente affrescato e costituisce uno degli esempi più rappresentativi della pittura senese del Quattrocento. Le dodici scene riprodotte nelle volte da Lorenzo di Pietro detto il “Vecchietta” tra il 1447 e il 1450, narrano gli Articoli del Credo. Ogni vela, contenente la raffigurazione di un Articolo, è accompagnata, nell’angolo in basso a destra, da un apostolo, e in quello a sinistra da un profeta, riconoscibili grazie alle iscrizioni presenti nei cartigli che ciascun personaggio tiene in mano.

Lorenzo di Pietro detto il "Vecchietta", Articoli del Credo

Lorenzo di Pietro detto il "Vecchietta", Articoli del Credo

Il Vecchietta, conclusi gli affreschi delle volte, prosegue la decorazione nell’abside. Nell’arcone soprastante esegue l’Assunzione della Vergine in gloria di angeli; nella zona inferiore dell’abside dipinge l’Annunciazione e ai lati due scene della Passione quali la Flagellazione e l’Andata al Calvario. I tre spicchi del catino absidale sono invece affrescati da Matteo Lambertini nel 1447 e raffigurano l’Orazione nell’orto, la Crocifissione e la Pietà.

Sulla parete di fondo della navata sinistra, Benvenuto di Giovanni esegue, intorno al 1460, i Miracoli di Sant’Antonio da Padova, mentre nel 1489, Pietro di Francesco degli Orioli affresca il lunettone destro, raffigurante la Lavanda dei piedi.

Fonte Battesimale

All’interno inoltre, in posizione centrale, si staglia il Fonte Battesimale, straordinaria opera in marmo, bronzo e smalto realizzata tra il 1417 e il 1431 dai maggiori scultori del tempo quali Giovanni di Turino, Lorenzo Ghiberti, Donatello, Jacopo della Quercia. Il Fonte è costituito da una vasca esagonale in cui si inseriscono i sei specchi in bronzo dorato raffiguranti la vita del Battista, scanditi dalle statue della virtù di cui due, Fede e Speranza, realizzate da Donatello. Fra gli episodi più rappresentativi assume un particolare rilievo il Battesimo di Gesù di Lorenzo Ghiberti del 1427, elegante e raffinata scena caratterizzata da un pittoricismo e un senso prospettico ottenuti grazie al rilievo schiacciato. Il ciclo si conclude con il celebre rilievo realizzato da Donatello nel 1427, che rappresenta il Banchetto di Erode, la scena più commovente per la drammaticità del soggetto e le qualità formali.

Lorenzo Ghiberti, Battesimo di Gesù

Donatello, Banchetto di Erode

Donatello, Speranza

Condividi contenuto su:
orari battistero

1 marzo - 1 novembre: 10:30 - 19:00
2 novembre - 28 febbraio: 10:30 - 17:30
26 dicembre - 8 gennaio: 10:30 - 18:00

Ultimo ingresso mezz'ora prima l'orario di chiusura dei Musei.
Gli orari potrebbero subire variazioni a causa di celebrazioni religiose.

call center
Informazioni, prenotazioni e vendita biglietti.

+39 0577 286300

INVIA MAIL
Accesso immediato ai capolavori del Complesso Monumentale del Duomo riducendo i tempi di attesa

ACQUISTA BIGLIETTI
prezzi
INTERO:
€ 4,00
GRUPPI > 14:
€ 2,50
SCUOLE:
€ 1,00

prezzi opa si pass all inclusive
01/03-31/10
26/12-06/01
€ 13,00
01/11-24/12
07/01-28/02
€ 8,00

Un biglietto cumulativo che consente l'accesso a tutte le sedi museali del complesso con un risparmio del 50% sul totale dei singoli ingressi.

Validità di tre giorni consecutivi dalla data di emissione.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk